Fiabe orientali

Il Cavallo Perduto

Presso il confine settentrionale della Cina, viveva un uomo che era molto bravo nell’interpretare il  significato degli eventi.  Un giorno, senza alcun motivo, il suo cavallo se ne fuggì dai nomadi. Tutti cercarono di consolare l’uomo, ma suo padre disse: “Come puoi essere sicuro che non sia una fortuna?” 

Alcuni mesi dopo il cavallo ritornò, conducendo con sé un magnifico stallone dei nomadi. Tutti si congratularono con l’uomo, ma suo padre disse: “Come puoi essere sicuro che non sia una disgrazia?” 

La fattoria certo si era arricchita di un bel cavallo, che il figlio amava cavalcare; tuttavia un giorno fu disarcionato e si fratturò l’anca. Tutti cercarono di consolarlo, ma suo padre disse: “Come puoi essere sicuro che non sia una fortuna?” 

Un anno più tardi i nomadi sconfinarono in forza ed ogni uomo valido dovette prendere il suo arco ed andare a combattere. I cinesi della frontiera furono decimati. Soltanto perché il figlio era invalido, tanto lui quanto suo padre poterono sopravvivere e prendersi cura l’uno dell’altro. 

In verità, la fortuna si volge in disgrazia e la disgrazia si volge in fortuna, i mutamenti non hanno fine ed il mistero non può essere penetrato. 

 Liu An 

 

(* Fonte foto: Internet)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *